39 0585 51546
Ci vediamo a Marmomac!

Giulietta e Romeo, il balcone simbolo del loro amore e la città degli innamorati si trasformano in un profumo: Rosso Verona. La nuova fragranza anche in versione solida del brand apuano “I profumi del marmo“. La linea di essenze di lusso che fa sognare tutte le donne. La casa è presente alla fiera internazionale Marmomac con uno stand di 48 metri quadrati. Spazio in cui è stato realizzato un’originale e sensoriale percorso olfattivo intitolato “I profumi dell’anima del marmo” in collaborazione con l’associazione nazionale delle “Donne del marmo”.

Si tratta di un allestimento, ma sarebbe meglio definirla scenografia olfattiva, composto da otto lastre di marmo stampate e realizzate dall’artista spezzino Stefano Lanzardo; un fotografo di grandi racconti che con i suoi scatti scava nella profondità dei significati e ne coglie la soggettiva interpretazione per riconsegnarla delicatamente al pubblico. Otto lastre profumate ed ispirate ad altrettante varietà di marmo: Bianco Carrara, Calacatta, Eminentia, Portoro, Bugia, Statuario, Arabescato e Rosso Verona. Essenze che nascono dal marmo, che lo evocano nelle forme e nella storia, come nel caso di Rosso Verona studiato appositamente dal naso della maison apuana per celebrare Giulietta e Romeo e il loro amore eterno. E come sempre a racchiudere il prezioso liquido un tappo di marmo, emblema del profumo e fonte di ispirazione dell’essenza stessa.

In questo caso il tributo va appunto al rosso di Verona. Rosa mistica, tuberosa cedro e iris, si sposano con note decisamente animal, ma anche gourmet per evocare la dolcezza dell’amore, piccanti per ricordare la parte maschile contrapposta a quella femminile evocata dal pepe rosa, con sfumature di rabarbaro la pianta presente in tutte le colline del veronese. La versione solida rigorosamente senza alcol, molto chic e da borsetta, è a base di “oro bianco delle Apuane”, la più comune polvere di marmo. E’ racchiuso in un prezioso cofanetto coronato da una moneta color oro con inciso il balcone di Giulietta e Romeo, coniata dall’antica zecca di Lucca e dal collegio dei monetieri Toscano. Insomma, un accessorio che non dovrebbe mai mancare nella borsa di una donna. Sempre nell’ambito di Marmomac, l’associazione nazionale “Donne del marmo” per questa edizione ha scelto di premiare come “Donna di Marmo” Beatrice Mariotto, direttore della scuola d’arte Paolo Brenzoni di Sant’ambrogio Valpolicella.

 

About the author:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CSV s.r.l.s. Via Rinchiosa 20/C 54033 Marina di Carrara (MS) P.IVA: 01367410451 info@iprofumidelmarmo.com - tel: +39 0585 51546